Segnalazione di comunicazioni ingannevoli

Sono giunte in questi giorni nuove segnalazioni da imprese della nostra provincia che hanno ricevuto bollettini ingannevoli che richiedono pagamenti per servizi spacciati come procedure obbligatorie; possono indurre in errore, in quanto all’apparenza sembra di trovarsi di fronte a una comunicazione ufficiale della Camera di commercio o di una pubblica amministrazione, ma in realtà si tratta di proposte commerciali di servizi pubblicitari per i quali non è obbligatoria l'adesione.

Questo tipo di comunicazioni è inviato in particolare alle imprese nuove iscritte.

Tra i casi ricorrenti segnaliamo un modello con intestazione “ISCRIZIONE REGISTRO IMPRESE", con i dati dell’impresa precompilati e con l’invito a effettuare le correzioni in caso di dati errati o omessi e a restituire il modulo firmato via fax.

Un altro caso riguarda la ITALELENCHI SRLS: il bollettino, precompilato con i dati dell’impresa
destinataria, induce a pensare che si tratti di un adempimento obbligatorio, invece si tratta di un
bollettino per la registrazione dei dati in una banca dati on-line denominata "Elenco delle ditte
italiane operanti in Europa".

Ancora una volta si tratta quindi di false comunicazioni. Ricordiamo che le Camere di commercio non emettono bollettini postali prestampati e che il diritto annuale si paga esclusivamente con il modello F24.
Rinnoviamo l’invito, a chi dovesse ricevere comunicazioni di dubbia provenienza, a rivolgersi
all’ufficio relazioni con il pubblico della Camera di commercio, per verificare se si
tratta di un’offerta commerciale mascherata e per evitare di incappare in truffe e raggiri

 

Altri casi di comunicazioni ingannevoli

 

In caso di dubbi contattare l'ufficio relazioni con il pubblico -  tel. 0171 319.728-759 - urp@cn.camcom.it

Data articolo: 
Giovedì, 25 Maggio, 2017 - 14:30
Ultima modifica: 25/05/2017 - 02:05

 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: