Servizio metrico

>>> Novità:  Dal 18 settembre è in vigore il Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea - D.M. 21 aprile 2017 n. 93 (1370 kB), che va ad abrogare e sostituire tutti i decreti, le direttive e i regolamenti riguardanti le modalità di esecuzione della verifica periodica, gli obblighi degli utenti metrici e le procedure di autorizzazione dei laboratori.
Il Regolamento si applica ai controlli degli strumenti di misura soggetti alla normativa nazionale e europea utilizzati per funzioni di misura legali (ad esempio strumenti per pesare, distributori di carburanti, misuratori per gas, acqua, energia elettrica e calore, strumenti per pesare a funzionamento automatico per preconfezionati).
Il Regolamento introduce inoltre il libretto metrologico per ciascun strumento metrico, contenente i dati identificativi dello strumento stesso, che dovrà essere compilato in occasione di ciascuna attività di verifica, riparazione o sorveglianza.

Dall'entrata in vigore del Regolamento è previsto un periodo transitorio di 18 mesi durante il quale le verifiche potranno essere effettuate dal personale dell'ufficio metrico della Camera di commercio o da un laboratorio già autorizzato da una Camera di commercio o da Unioncamere secondo la normativa precedente. In seguito la verifica periodica potrà essere eseguita solo dagli organismi riconosciuti idonei ai sensi del nuovo Regolamento, mentre alle Camere di commercio rimarranno le competenze in merito di sorveglianza.


L'ufficio metrico ha la funzione di promuovere e controllare la correttezza dei rapporti commerciali, per quanto riguarda le quantità e le unità di misura, così da rendere trasparenti le operazioni di scambio e promuovere l'autocontrollo del mercato.

Le caratteristiche ed i requisiti degli strumenti per pesare e per misurare sono stabilite dal Ministero dello Sviluppo economico, in armonia con le disposizioni comunitarie.

Gli utenti metrici sono gli utilizzatori per scopi professionali di strumenti metrici.

Le Camere di commercio formano l´elenco degli utenti metrici, sulla base dei dati del registro imprese ed avvalendosi delle informazioni fornite dai comuni e da altre amministrazioni pubbliche (secondo quanto previsto dal decreto 182/2000).

Nel caso non si utilizzino strumenti è comunque opportuno verificare con l´ufficio che la propria attività non comporti l´obbligo di dotarsi di strumenti e chiedere la cancellazione dall´elenco degli utenti metrici (file in formato pdf, 62 Kb).

L´elenco degli utenti metrici può essere consultato dalle Pubbliche Amministrazioni e dagli utenti metrici utilizzando il modello di richiesta (file in formato pdf, 6 Kb) .

Gli utenti metrici devono:

  • richiedere la verifica periodica degli strumenti utilizzati entro 60 giorni dall´inizio della attività e, in seguito, alle scadenze riportate sull'etichetta verde;
  • garantire il corretto funzionamento degli strumenti utilizzati e a conservare i relativi documenti;
  • non utilizzare gli strumenti difettosi, farli riparare da personale abilitato e richiedere una nuova verifica periodica a seguito di ogni modifica o riparazione;
  • mantenere l´integrità dell'etichetta verde di verificazione e di ogni altro sigillo presente sullo strumento

Sono strumenti metrici quelli utilizzati per la determinazione:

  • della massa per le transazioni commerciali;
  • della massa per la fabbricazione di medicine su prescrizione in farmacia e in occasione delle analisi effettuate in laboratori medici e farmaceutici;
  • del prezzo in funzione della massa per la vendita diretta al pubblico e la confezione di preimballaggi;
  • della quantità e/o prezzo nelle transazioni commerciali, ivi comprese quelle destinate al consumatore finale.

____________________________________________________________________________________

Il 5 dicembre 2008 è stata firmata la convenzione quadro nazionale, ai sensi dell'art. 10 del decreto del Ministro dello sviluppo economico del 7.12.2006, per la definizione delle tariffe anche nel settore della distribuzione su strada dei carburanti per autotrazione, relative alle operazioni di verifica eseguite.

La Giunta camerale con deliberazione n. 74 del 24 maggio 2016 ha approvato le nuove tariffe (file in formato pdf, 29kB), per le operazioni di verifica presso i distributori di carburante, in vigore dal 1° giugno 2016, sulla base della convenzione nazionale e secondo l'interpretazione formulata a livello regionale. I gestori dovranno inviare le richieste utilizzando la specifica modulistica (file in formato pdf, 35 kB), senza alcun versamento dei diritti di segreteria.
Il pagamento della tariffa, nell'importo approvato dalla Giunta sarà effettuato a servizio reso, dietro emissione di specifica fattura da parte dell'ufficio metrico.

Per quanto concerne i contalitri fissi per carburanti non destinati al settore della distribuzione su strada (depositi ecc.), così come per gli altri strumenti metrici, si confermano le tariffe per i servizi metrici (file in formato pdf, 45 kB), in vigore dal 1° settembre 2007, sulla base delle direttive emanate dal Ministero dello sviluppo economico e dal Ministero dell'economia e delle finanze.

 

 

 

Servizio metrico

Mail: 
ufficio.metrico@cn.camcom.it
Note: 

Orario:
Mattino, dal lunedì al venerdì: 9.00-12.00
Pomeriggio, il martedì e il giovedì: 14.30-15.30

Per le verifiche: stesso orario ma su appuntamento

Telefono: 
0171 318.850 - 851
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 20/09/2017 - 11:09
 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: