Registro informatico dei protesti

Alla Camera di commercio compete in via esclusiva la pubblicazione dell´elenco ufficiale dei protesti cambiari per mancato pagamento di cambiali, di vaglia cambiari e di assegni.

Il registro informatico dei protesti è operativo dal mese di giugno 2001.

I pubblici ufficiali, abilitati a levare protesti cambiari, devono trasmettere l´elenco mensile dei protesti al presidente della Camera di commercio competente per territorio, entro il giorno successivo la fine di ogni mese.

Il debitore deve essere identificato correttamente nell´atto di protesto con l´indicazione del nome e cognome, del domicilio, del luogo e della data di nascita o del codice fiscale/partita I.V.A.

La pubblicazione degli elenchi, mediante iscrizione nel registro informatico, avviene entro 10 giorni dalla ricezione da parte della Camera di commercio.

La notizia di ciascun protesto levato è conservata nel registro informatico fino all'ottenimento della cancellazione ovvero, per cinque anni dalla data di registrazione.

Dal registro informatico possono essere estratti:

  • visure di protesti e rifiuti di pagamento;
     
  • l´elenco degli ufficiali levatori della provincia;
     
  • statistiche aggiornate fino a tre mesi precedenti la richiesta.

La data di estrazione deve risultare su tutti i documenti e gli estremi di estrazione sono mantenuti nel registro informatico.

E'  possibile ottenere, tramite sottoscrizione di apposita richiesta (file in formato pdf, 112 kB) e versamento dei relativi diritti di segreteria, la fornitura di CD-ROM contenenti le registrazioni effettuate nel registro informatico dei protesti in un determinato periodo di tempo (un mese o più).

 

A partire dal 1° giugno 2019 il deposito degli elenchi dei protesti dovrà essere effettuato sulla base delle specifiche tecniche previste dal Decreto 14/11/2018 del Ministero dello Sviluppo Economico.

La nuova disciplina ha l’obiettivo di semplificare ed automatizzare la modalità di presentazione delle pratiche da parte degli Ufficiali levatori, migliorando nel contempo la qualità e la completezza dei dati presenti nel Registro Informatico dei protesti.

Le camere di commercio, in accordo con il Ministero dello sviluppo economico e Unioncamere, hanno realizzato, tramite Infocamere, un nuovo servizio di deposito degli elenchi protesti attraverso il web, denominato “Telemaco Invio Protesti”, disponibile dal portale registroimprese.it o dal servizio Telemaco (sezione Sportello Pratiche > Protesti).

 

 


 

Ufficio protesti

Mail: 
protesti@cn.camcom.it
Note: 

Orario:
Mattino, dal lunedì al venerdì: 9.00-12.00
Pomeriggio, il martedì e il giovedì: 14.30-15.30

Telefono: 
0171 318.820
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 12/04/2019 - 12:04

 
   
 
 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: