Requisiti di idoneità e incompatibilità per l'attività di agente di affari in mediazione (mediatore)

I requisiti devono essere posseduti dal titolare dell'impresa individuale, da tutti i legali rappresentanti di impresa societaria (compresi i consiglieri delegati), dagli eventuali preposti e da tutti coloro che esercitano, a qualsiasi titolo, l’attività di mediazione per conto dell’impresa.

Requisiti morali

  • non essere interdetto o inabilitato, fallito, condannato per reati contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica, l’industria e il commercio ovvero per delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione, emissione di assegni a vuoto e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo a due anni e, nel massimo, a cinque anni, salvo riabilitazione;
  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione, divenute definitive, a norma della leggi 27 dicembre 1956, n. 1423, 10 febbraio 1962, n. 57, 31 maggio 1965, n. 575, 13 settembre 1982, n. 646.

Requisiti professionali

  • aver conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado oppure il diploma di qualifica triennale rilasciato da istituti professionali oppure il diploma di laurea (n.b.: nel caso di titoli di studio conseguiti all'estero, è necessario ottenere il riconoscimento della loro validità da parte del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca) e aver superato apposito esame presso la Camera di commercio a cui sono ammessi coloro che hanno un apposito corso di formazione specifico per il settore richiesto, istituito e riconosciuto dalla Regione.
    I corsi di formazione sono organizzati, in provincia di Cuneo, dalle seguenti agenzie formative:

          - Cuneo: Ascomforma - via Avogadro n. 32, tel. 0171/604183
          - Alba: A.C.A. Formazione – piazza San Paolo n. 3, tel. 0173/226611
          - Savigliano: Savigliano Formazione – Via Mabellini n. 2/1, tel. 0172/241211
          - Fossano: Anfa - via Pagliero n. 25, tel. 0172/62506

Sono comunque validi i corsi frequentati in qualsiasi provincia.

              

                  oppure

  • essere iscritto nell’apposita sezione del R.E.A.
     

                   oppure  (opzione possibile per i soli cittadini appartenenti all'Unione europea che abbiano
                                             esercitato o esercitino l'attività di mediazione nello stato di appartenenza)

Incompatibilità

L’attività di agente di affari in mediazione è incompatibile con:

  • l’attività svolta in qualità di dipendente (eccezion fatta per il lavoro part-time fino al 50% in enti pubblici  o per l’attività svolta alle dipendenze di imprese esercenti attività di mediazione);
  • l’esercizio di attività imprenditoriali o professionali, escluse quelle di mediazione comunque esercitate.

Copertura assicurativa

Per l’esercizio dell’attività di mediazione è necessario stipulare, a tutela dei clienti, idonea polizza assicurativa a copertura della responsabilità civile per negligenze od errori professionali, comprensiva della garanzia per infedeltà dei dipendenti e di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, svolgono l’attività di mediazione per conto dell’impresa; l’ammontare minimo della copertura della polizza assicurativa deve essere pari a:

  • euro 260.000,00 per le ditte individuali;
  • euro 520.000,00 per le società di persone;
  • euro 1.550.000,00 per le società di capitali.

La polizza assicurativa deve essere trasmessa contestualmente all’invio della modulistica al registro imprese e la data di stipulazione della stessa deve essere coincidente o precedente alla data dichiarata di inizio attività.

Deposito dei moduli e formulari in uso
Il mediatore che per l’esercizio della propria attività si avvalga di moduli e formulari deve depositarli presso l’ufficio del registro imprese. esclusivamente per via telematica contestualmente all’avvio dell’attività o preventivamente alla messa in utilizzo dei moduli e formulari: sugli stessi deve essere indicato il numero REA e il codice fiscale dell'impresa.

 

 
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 07/03/2017 - 12:03

 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: