Avvisi e bandi

Informazioni pubblicate ai sensi dell' art. 29 c. 1 del Decreto legislativo 50/2016 e art. 37 c. 1, lett b) del Decreto legislativo 33/2013

 

Progetto Eco-Bati n. 1660 Alcotra 2014-2020: realizzazione di azioni di animazioni sul territorio

CIG 7411993A1C - CUP E26G17000330007

La Camera di commercio di Cuneo è capofila del progetto comunitario EcoBati, a valere sul Programma Alcotra 2014/2020, insieme al partenariato italo-francese.

Al fine di rafforzare le filiere locali transfrontaliere per la produzione e la
lavorazione di eco-materiali impiegabili in bioedilizia e aumentare il numero delle imprese cuneesi che utilizzano eco-materiali e materiali innovativi in appalti pubblici per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici
, l'Ente camerale ha approvato un bando di gara per procedere all'affidamento all'esterno della realizzazione del presente progetto:
 

Presentazione domande: termine scaduto il 10 aprile 2018.

>>> Insediamento della Commissione e apertura delle buste: giovedì 12 aprile 2018, ore 11

 

>>>> ESITO GARA: 

Progetto Eco-Bati n.1660 Alcotra 2014-2020: Bando "EcoBati: azioni di animazione sul territorio" - Affidamento incarico: Determinazione dirigenziale n. 256/SG del 12/04/2018
 

Data di aggiudicazione: 12 aprile 2018                              
CIG: 7411993A1C
CUP: E26G17000330007
Ditte partecipanti:

Ente scuola per l'addestramento professionale edile di Cuneo
P.Iva: 02669130045

Ditta aggiudicataria: Ente scuola per l'addestramento professionale edile di Cuneo
P.Iva: 02669130045
Importo di aggiudicazione: € 46.075,00 (Iva inclusa)

 

 

 

Documentazione:

Relazione tecnica   (532kB)

Offerta Economica  (529 kB)

Dichiarazione art. 80 D.Lgs 50/2016 (68 kB)

Modello richiesta conto dedicato (13 kB)

 

FAQ SUL BANDO DI GARA
-1-
D.: Gli enti diversi dalle imprese possono concorrere alla procedura di affidamento esterno per attività di animazione sul territorio, previste dal progetto Interreg Alcotra Ecobati? Sono anch’essi tenuti a compilare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del TU 445/2000?

R.: Gli enti diversi dalle imprese possono partecipare alla procedura di affidamento del servizio in oggetto se e in quanto svolgano una attività economica. In tal caso sono tenuti a compilare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, prevista dall’art. 80 del d. lgs. 50/2016, nei campi ad essi pertinenti .
Ai sensi dell’art. 3 del d.lgs. 50/2016 è infatti considerato operatore economico “una persona fisica o giuridica, un ente pubblico, un raggruppamento di tali persone o enti, compresa qualsiasi associazione temporanea di imprese, un ente senza personalità giuridica, ivi compreso il gruppo europeo di interesse economico (GEIE) costituito ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240, che offre sul mercato la realizzazione di lavori o opere, la fornitura di prodotti o la prestazione di servizi”.

 

 

*   *   *

Per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario la Camera di commercio, come gli altri enti pubblici, è obbligata a fare ricorso al Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (legge 135/2012).

Il Mercato elettronico (MePA) è un mercato digitale dove amministrazioni registrate e fornitori abilitati possono effettuare negoziazioni veloci e trasparenti per acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario (200mila euro).
Tutti i fornitori dell'ente camerale e tutte le imprese interessate sono invitate ad abilitarsi al MePA, collegandosi al sito www.acquistinretepa.it

Per partecipare alle indagini di mercato in corso gli interessati devono presentare alla Camera di commercio i documenti indicati per le singole indagini e una copia del documento di identità.

 

Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 16/04/2018 - 09:04

 
 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: