Tassa di concessione governativa per depositi e diritti di mantenimento in vita (disegni e modelli)

TASSE DI DEPOSITO DISEGNI O MODELLI (DEPOSITO CARTACEO)

  • modelli e disegni singoli: € 100,00
  • modelli e disegni multipli: € 200,00

Al momento del deposito presso la Camera di commercio con modello cartaceo, l'ufficio fornisce all'utente il modello F24, precompilato con gli elementi identificativi corrispondenti al numero della domanda/istanza e ai codici del pagamento, per il pagamento della tassa di concessione governativa.
Non è più ammesso il versamento delle tasse di concessione governativa su conto corrente postale.

TASSA DI TRASCRIZIONE PER PASSAGGI DI PROPRIETA' RELATIVI A DISEGNI O MODELLI (DEPOSITO CARTACEO)
Per ogni titolo da trascrivere, anche se oggetto del medesimo passaggio di proprietà: € 50,00

TASSE DI MANTENIMENTO IN VITA PER DISEGNI O MODELLI

I versamenti per il mantenimento devono essere effettuati anticipatamente entro l'ultimo giorno del mese corrispondente a quello in cui è stata depositata la domanda. Ad esempio, se un disegno o modello è stato depositato il 10 luglio 2012, le spese di rinnovo per il successivo quinquennio andranno versate entro il 31 luglio del 2017, e poi nuovamente, sempre entro il 31 luglio, ogni 5 anni.
Qualora il termine di scadenza fosse trascorso, il pagamento è ammesso nei sei mesi successivi, con l’applicazione di un diritto di mora (€ 100,00).

Il mancato pagamento delle tasse di mantenimento in vita comporta la decadenza del diritto di proprietà industriale.

Importi annuali delle tasse di mantenimento
2° quinquennio € 30,00
3° quinquennio € 50,00
4° quinquennio € 70,00
5° quinquennio € 80,00

 

Il pagamento deve essere effettuato tramite versamento con modello F24- Versamenti con elementi identificativi, scaricabile dal sito dell'Agenzia delle entrate oppure è possibile rivolgersi alla Camera di commercio per chiedere la stampa del modulo F24 precompilato.

Come previsto dalla Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate 11/E/2015 nella sezione "Contribuente" inserire i dati anagrafici e il codice fiscale del soggetto che effettua il versamento.

Nella sezione "Erario ed altro" inserire:

  • nel campo "tipo": U
  • nel campo "elementi identificativi": inserire la nuova numerazione in vigore dal 18/05/2015 che inizia con le cifre “40” e l'anno del deposito (è possibile trovare la nuova numerazione del proprio titolo con una visura gratuita dalla banca dati UIBM)
  • nel campo "codice": C300
  • nel campo "anno di riferimento": inserire l'anno a cui si riferisce il pagamento, nel formato AAAA
  • Nel campo "importi a debito versati": importi da pagare
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 31/12/2015 - 12:12

 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: