Importi diritto annuale 2017

30 novembre: termine per il versamento dell'integrazione

Il 30 novembre è il termine stabilito per il versamento dell’integrazione dovuta sul diritto annuale 2017.
Le imprese che hanno effettuato il pagamento per l’anno 2017 senza il previsto aumento dovranno conguagliare esclusivamente la differenza, pari al 20 per cento, entro il 30 novembre (in occasione del secondo acconto delle imposte).
Le imprese che hanno omesso il versamento del diritto annuale 2017 possono regolarizzare la posizione ricorrendo al ravvedimento operoso, cioè effettuando il versamento contestuale del diritto non versato, degli interessi di mora (al tasso legale) e della sanzione ridotta. È sempre conveniente per l’impresa effettuare il ravvedimento, in quanto evita la successiva irrogazione di una sanzione con cartella esattoriale.

approfondimenti sul ravvedimento operoso


Per l'anno 2017 sono confermati gli importi del diritto annuale 2016

Il decreto del Ministro dello Sviluppo economico 22/05/2017 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 149 del 28 giugno) ha stabilito che le misure del diritto annuale 2017 tengono conto della quota destinata al finanziamento di tre progetti strategici del sistema camerale e pertanto gli importi e le modalità di calcolo per l'anno 2017 rimangano invariati rispetto al 2016.

 

Importi diritto annuale 2017

Per le imprese tenute al versamento del diritto annuale definito in misura fissa gli importi (già maggiorati) sono i seguenti:

 

Tipo di impresa Sede        Unità locale

Imprese individuali iscritte nella sezione speciale del Registro imprese

€ 52,80 (arrotondato
€ 53**)

€ 10,56 (arrotondato € 11**)

Imprese individuali iscritte nella sezione ordinaria del Registro imprese

€ 120 € 24

Società semplici agricole

€ 60 € 12

Società semplici non agricole

€ 120 € 24

Società tra avvocati previste dal D.lgs. n. 96/2001

€ 120 € 24

Soggetti iscritti al REA (solo per la sede)

€ 18 € 0

Imprese con sede principale all’estero: per ciascuna unità locale/sede secondaria

€ 66,00

 

**Nel caso di impresa con una o più unità locali, è necessario in un primo momento calcolare l'importo dovuto senza arrotondamenti e successivamente,  sull'importo finale così ottenuto, applicare l'arrotondamento.
Esempio: impresa individuale € 52,80 per la sede + 1 unità locale € 10,56 = € 63,36 che arrotondato diventa € 63,00 (e non 53+11= 64).

Per le altre imprese iscritte nella sezione ordinaria del Registro imprese, tenute al versamento del diritto annuale commisurato al fatturato, l'importo dovuto è determinato applicando al fatturato 2016 le aliquote (file pdf KB 36) definite con il decreto interministeriale 21 aprile 2011 (file pdf KB 86), mantenendo nella sequenza di calcolo cinque cifre decimali. Gli importi complessivi così determintati dovranno essere ridotti del 40% e, successivamente arrotondati secondo quanto disposto dalla nota n. 19230 del 30/03/2009 (prima arrotondamento alla seconda cifra decimale e poi arrotondamento all'unità di euro, per eccesso, se la frazione decimale è uguale o superiore a 50 centesimi, e per difetto, negli altri casi).

Unità locali
Per ciascuna delle proprie unità locali, le imprese devono versare in favore della Camera di commercio della provincia in cui l'unità locale è ubicata, indicando nella casella "codice ente" la sigla della provincia (per Cuneo: CN), un importo pari al 20% di quello dovuto per la sede.

Arrotondamento
L'importo del diritto annuale da versare è sempre quello arrotondato alla cifra esatta. L'arrotondamento, secondo i criteri dettati nella nota del Ministero dello sviluppo economico n. 19230 del 03.03.2009, va sempre fatto alla fine del calcolo di determinazione del diritto annuale complessivo. (sede + unità locali).

 

Comunicazione alle imprese di scadenza e importi

La lettera informativa, con le informazioni per il pagamento del diritto annuale, sarà inviata esclusivalmente alla casella di Posta elettronica certificata dichiarata dall'impresa al Registro delle imprese.

Si ricorda che per le imprese di nuova iscrizione il diritto annuale deve essere pagato al momento dell'iscrizione oppure entro 30 giorni dalla domanda d'iscrizione tramite modello F24.

 

Documentazione

 

Per le imprese che versano il diritto annuale in base al fatturato:

calcola l'importo con il Programma di calcolo automatico per la determinazione del diritto annuale 2017 (file in formato xlsx, 21 kB) 

versione in formato .ods (30 kB)

 

 

 

 

 

 

 

Diritto annuale

Mail: 
diritto.annuale@cn.camcom.it
Note: 

Orario:
Mattino, dal lunedì al venerdì: 9.00-12.00
Pomeriggio, il martedì e il giovedì: 14.30-15.30

Telefono: 
0171 318.739-770-820
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 02/10/2017 - 10:10
 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: