Brexit: periodo di transizione fino al 31 dicembre 2020

Dal 1° febbraio 2020 il Regno Unito ha lasciato ufficialmente l'Unione europea e ha avuto inizio un periodo di transizione di 11 mesi, che manterrà invariate le attuali relazioni commerciali e di sicurezza fino al 31 dicembre 2020. Entrambe le parti hanno assunto l'impegno di negoziare un nuovo accordo entro la fine del 2020, quando il periodo di transizione terminerà.


Brexit e certificati d'origine
In materia di origine, nell'immediato, qualche incertezza si pone circa il regime preferenziale, in quanto gli accordi di libero scambio sono firmati dall'Unione europea e non anche dai singoli Stati, quindi la posizione del Regno Unito nell'ambito degli accordi con gli altri Stati potrebbe non essere così chiara. Al riguardo, sarà l'amministrazione doganale a fornire chiarimenti di dettaglio.
In relazione alla certificazione di origine non preferenziale, sebbene il periodo transitorio consente di non apportare modifiche nell'immediato, si invitano le imprese a indicare l'origine United Kingdom  evidenziandola sulle richieste dei relativi certificati di origine. Nessun limite nel rilascio dei certificati a destinazione Regno Unito, qualora le esigenze commerciali lo richiedano. 

 

Informazioni sul sito dell'Agenzia delle Dogane: https://www.adm.gov.it/portale/infobrexit

 

Data articolo: 
Lunedì, 3 Febbraio, 2020 - 15:15
Ultima modifica: 03/02/2020 - 03:02

 
 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: