Principali bandi di altri enti

SECONDA EDIZIONE DEL VOUCHER PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Il Ministero dello Sviluppo economico ha stanziato 26 milioni di euro a sostegno delle piccole e medie imprese che intendono avvalersi di temporary export manager per perseguire al meglio la loro strategia di internazionalizzazione.

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco, che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.
Le PMI che intendano richiedere l’accesso ai voucher potranno iniziare la compilazione on line della domanda a partire dal 21 novembre 2017. L’apertura dello sportello è prevista dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017.

Tutte le informazioni sul sito del Ministero dello Sviluppo economico

 

CONTRIBUTI ALLE STARTUP E PMI INNOVATIVE

La Regione Piemonte ha approvato il nuovo Bando per la concessione di contributi per la copertura finanziaria delle spese di consulenza in comunicazione e marketing sostenute da imprese innovative spinoff della ricerca pubblica, iscritte al Registro regionale imprese innovative.
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino alla copertura del 70% della spesa complessiva ritenuta ammissibile e fino ad un tetto massimo di 20.000 euro.

Iscrizioni aperte dal 2 novembre 2017.

Tutte le informazioni sul sito di Finpiemonte

 

BANDI E AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE ARTIGIANE PIEMONTESI 2017

Beneficiari
Imprese artigiane piemontesi iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Agevolazioni e bandi
Bando voucher fiere 2017; agevolazioni per la partecipazione a fiere nel periodo 2017-2018; bando voucher e-commerce

>>>per informazioni e approfondimenti

 

POR FSE 2014/2020 Sovvenzione globale 2017
Servizi consulenziali per aspiranti imprenditori e di accompagnamento nei confronti delle neo imprese e start-up innovative.


Beneficiari
Ricercatori di provenienza accademica, soggetti che propongono un progetto innovativo di età inferiore o eguale a 40 anni alla data di accoglimento del servizio ed essere in possesso di un diploma di scuola superiore con curriculum coerente con il progetto presentato, soggetti disoccupati ed inoccupati che propongono un progetto innovativo.


Agevolazione
Servizi di consulenza e tutoraggio gratuiti e sostegno finanziario finalizzati all'avvio di neo imprese e start up innovative articolati nelle misure di seguito indicate:

MISURA 5: servizi consulenziali per aspiranti imprenditori, finalizzati alla verifica dell'effettiva validità dell’idea e alle sue concrete possibilità di trasformarsi in impresa e redazione del business model/business plan;

MISURA 6.1: attività di tutoraggio e accompagnamento nei confronti degli aspiranti imprenditori (o team imprenditoriali), nel passaggio dal business plan all’impresa;

MISURA 6.2:  attività di tutoraggio e accompagnamento nei confronti delle neo imprese;

MISURA 7: sostegno finanziario alle  start-up innovative nate dai servizi forniti dagli incubatori universitari pubblici. L’agevolazione consiste in un contributo forfetario  “in conto esercizio”:

-  di € 4.000,00 alle neo start up innovative a copertura delle spese relative alla costituzione e alle prime fasi di attività;

-  di € 5.000,00 alle neo imprese che realizzano un progetto di innovazione sociale a copertura delle spese relative alla costituzione e alle prime fasi di attività

 

Modalità di accesso alle misure

Le domande per l’accesso alle MISURE 5 e 6.1 e 6.2 devono essere presentate dal 27 luglio 2017  fino ad esaurimento dei fondi, direttamente presso gli uffici dell’incubatore prescelto:

I3P – Società per la gestione dell’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino

2I3T – Società per la gestione dell’Incubatore di imprese e il trasferimento tecnologico dell’Università degli Studi di Torino

Enne3 Incubatore di Impresa del Polo di innovazione di Novara

Per le altre misure consultare il bando della Regione Piemonte

 

Per approfondimenti sulle varie misure

 

Lr. 34/2008 Misure a favore dell'autoimpiego e della creazione d'impresa

Beneficiari
PMI di nuova costituzione e nuovi titolari di partita IVA

Agevolazione
Finanziamento a tasso agevolato pari al 100% della spesa ammissibile, di cui 50% della spesa con fondi regionali e 50% con fondi bancari. Tetto minimo di finanziamento Euro 10.000,00 tetto massimo di finanziamento Euro 120.000,00.

Si può richiedere anche una garanzia a copertura dell’80% della quota di finanziamento erogata con fondi bancari. la garanzia è a costo zero. Il limite di intervento è pari ad Euro 48.000,00 per le imprese.

Modalità di accesso all’agevolazione
Le domande devono essere presentate entro 24 mesi dalla data di costituzione secondo le modalità previste dalla Regione Piemonte.

 

NUOVA SABATINI

"Nuova Sabatini": dal 2 gennaio 2017 riaperti i termini per la presentazione delle domande di agevolazione

La legge 11 dicembre 2016 n. 232 ha previsto, oltre al nuovo stanziamento finanziario pari a 560 milioni di euro per la proroga dell’apertura dello sportello, anche la possibilità di accedere ad un contributo maggiorato del 30% per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica aventi come finalità la realizzazione di investimenti in tecnologie compresi gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification (RFID e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

Con successivo provvedimento saranno definiti i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione per usufruire del predetto contributo maggiorato.

 

 

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO
Beneficiari

Imprese costituite in forma di società da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda, formate in prevalenza da donne o da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Ai finanziamenti possono accedere anche le persone fisiche, a patto che costituiscano una società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

 

 

Iniziative finanziabili
produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli
fornitura di servizi alle imprese e alle persone
commercio di beni e servizi
turismo (Le attività turistico-culturali e l’innovazione sociale sono considerati di particolare rilevanza).

Agevolazione
Finanziamento senza interessi  (cd. a tasso zero)  destinato a sovvenzionare progetti d’impresa  fino a 1,5 milioni di euro.
Il finanziamento, della durata massima di 8 anni, potrà coprire fino al 75% delle spese totali. Le imprese dovranno garantire la restante copertura finanziaria del programma di investimento attraverso risorse proprie ovvero mediante un finanziamento esterno senza ulteriori sostegni pubblici.

 

Modalità di accesso all'agevolazione
Le domande di agevolazione, corredate dei piani di impresa e della documentazione, potranno essere presentate on line al soggetto gestore Invitalia a partire dal 13 gennaio 2016.

L'Iter dell'agevolazione è consultabile sul sito di Invitalia


Per approfondimenti: Ministero Sviluppo Economico e Invitalia

 


REGIONE PIEMONTE: AGEVOLAZIONE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE NEL SETTORE TURISTICO E CULTURALE
(L.L.R.R. 18/99-34/08 “creazione di pmi finalizzate all’attivazione di servizi turistico culturali)

Beneficiari
PMI di nuova costituzione (costituite nei sei mesi antecedenti la presentazione della domanda) che abbiano la loro attività principale nei comuni del Piemonte attraversati dalle grandi direttrici ciclabili (elencati nel bando).


Spese ammissibili
Opere edili/impianti, arredi, attrezzature, beni strumentali (es. velocipedi), hardware e software rientranti in progetti con finalità di accoglienza turistica connessi all'avviamento dell'attività imprenditoriale.

 

Agevolazione
Contributo forfetario in conto capitale pari a 10.000 euro (concesso in regime De minimis)

Modalità di accesso all'agevolazione
La domanda va presentata telematicamente compilando il modulo reperibile sul sito www.finpiemonte.it fino ad esaurimento delle risorse disponibili e comunque non oltre il 28 dicembre 2017.

 

FONDO NAZIONALE PER IL MICROCREDITO

Operativo l'intervento del fondo che  ha lo scopo di sostenere l'avvio e lo sviluppo di un’attività di lavoro autonomo o di microimpresa.

Soggetti ammissibili
Imprese già costituite (organizzate in forma individuale, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperativa)  o  professionisti già titolari di partita IVA, in entrambi i casi da non più di 5 anni.

Agevolazione
Garanzia pubblica su prestiti fino ad un massimo di 25 mila euro (elevabile di 10.000 euro in alcune ipotesi), restituibili in 7/10 anni.  I finanziamenti devono essere destinati all'acquisto di beni e servizi direttamente connessi all'attività svolta (compreso il pagamento dei canoni del leasing, il microleasing finanziario e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative), al pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori e al sostenimento dei costi per corsi di formazione.

Modalità di accesso all'agevolazione:
La richiesta di prenotazione della garanzia va presentata, in modalità telematica, accedendo all'apposita sezione del sito internet  del Ministero dello Sviluppo Economico  previa registrazione e utilizzo delle credenziali di accesso rilasciate.
La stessa, una volta ottenuta, rimarrà valida per i cinque giorni lavorativi successivi in attesa che l'interessato presenti il proprio progetto al soggetto finanziatore - operatore del Microcredito, istituto bancario o intermediario finanziario - che dovrà concludere la pratica entro 60 giorni. La concessione della garanzia è completamente gratuita, non comportando il pagamento di alcuna commissione al Fondo.
A tal fine si consiglia di verificare preventivamente, presso l’istituto di interesse, la disponibilità ad effettuare le operazioni di finanziamento richieste.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, con i decreti del 24 dicempre 2014 e del 18 marzo 2015, ha integrato le Disposizioni Operative del Fondo introducendo per la garanzia del microcredito criteri di accesso significativamente semplificati e la possibilità per l'impresa di effettuare la prenotazione on line.

 


FONCOOPER - Finanziamenti a tasso agevolato alle cooperative - Regione Piemonte
(operativo dal 2 aprile 2015)

Soggetti ammissibili
Cooperative (sotto forma di pmi), escluse quelle di abitazione, che operano nei settori economici ammissibili diversi dal settore della produzione agricola primaria.
Le cooperative devono essere iscritte al Registro  Imprese della Camera di Commercio nonché all’albo statale delle società cooperative istituito con decreto del Mise e avere sede operativa nel territorio regionale alla data della domanda.

Agevolazioni
Finanziamento a tasso agevolato non superiore al 70% della spesa, al netto IVA, nel limite massimo di Euro 2.000.000,00. Sono ammissibili le spese sostenute (fatturate) successivamente alla data di presentazione della domanda relativamente a investimenti immobiliari e impianti fissi e a investimenti produttivi.

Termini e modalità di accesso all'agevolazione
La domanda  deve essere presentata alla Regione Piemonte – Direzione regionale Coesione Sociale – Settore Promozione e Sviluppo dell'Imprenditorialità, della Cooperazione e delle Pari Opportunità
L'agevolazione è in vigore fino al 31 dicembre 2020.

BANDO SMART&START ITALIA
Con circolare del Ministro dello sviluppo economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti le modalità di agevolazione e il funzionamento del regime di aiuto finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo, su tutto il territorio nazionale, di start-up innovative, di cui al decreto ministeriale 24 settembre 2014.

Il nuovo strumento "Smart&Start" ha una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro ed è caratterizzato da alcune importanti novità rispetto alla sua precedente versione (agevolazioni estese a tutte le regioni italiane, cumulabilità con le agevolazioni previste per le start up innovative iscritte nell'apposita sezione del Registro delle Imprese).

Agevolazione
mutuo senza interessi;
contributo a fondo perduto (solo per le imprese localizzate in alcuni territori)
servizi di tutoring tecnico-gestionale per le start up costituite da meno di 12 mesi.

Termini e modalità di accesso all'agevolazione
Le domande di agevolazione potranno essere presentate dalle ore 12 del 16 febbraio 2015 esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito internet www.smartstart.invitalia.it

 

NUOVE REGOLE PER L'ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER LE PMI
Il Fondo di garanzia, gestito da Banca del Mezzogiorno – Medio Credito Centrale spa, è uno strumento di mitigazione del rischio di credito, operativo presso il Ministero dello sviluppo economico, a sostegno delle PMI.

Agevolazione
L'impresa che beneficia dell'intervento del fondo  potrà ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive sugli importi garantiti dal Fondo stesso.

Settori ammissibili
Possono beneficiare della garanzia le PMI appartenenti a qualsiasi settore con l’eccezione dell’industria automobilistica, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dell’industria carboniera, della siderurgia e delle attività finanziarie. Nel settore dei trasporti sono ammissibili solo le imprese che effettuano trasporto merci su strada. Le imprese agricole possono utilizzare soltanto la controgaranzia rivolgendosi ad un confidi che opera nei settori agricolo, agroalimentare e della pesca.

Modalità di accesso all'agevolazione
L’impresa non può inoltrare la domanda direttamente al Fondo. Deve rivolgersi a una banca per richiedere il finanziamento e, contestualmente, chiedere che sul finanziamento sia acquisita la garanzia diretta. Sarà la banca stessa ad occuparsi della domanda. In alternativa, l’impresa può rivolgersi a un Confidi che garantisce l’operazione in prima istanza e richiede la controgaranzia al Fondo. Tutte le banche sono abilitate a presentare le domande mentre occorre rivolgersi ad un confidi accreditato.

Misura e tipologia di operazioni garantite
L’intervento è concesso, fino ad un massimo dell’80% del finanziamento, su tutti i tipi di operazioni sia a breve sia a medio-lungo termine, tanto per liquidità che per investimenti. Il Fondo garantisce a ciascuna impresa un importo massimo di 2,5 milioni di euro, un plafond che può essere utilizzato attraverso una o più operazioni, fino a concorrenza del tetto stabilito, senza un limite al numero di operazioni effettuabili. Il limite si riferisce all’importo garantito, mentre per il finanziamento nel suo complesso non è previsto un tetto massimo.

Dal 10 marzo,  il nuovo Fondo di Garanzia, potenziato dal “Decreto del Fare” in chiave anti “credit crunch”, prevede alcune importanti novità:
- ampliamento della platea dei destinatari grazie all'apertura ai professionisti e agli studi professionali,
- criteri di valutazione economico-finanziaria più “soft” per l'ammissibilità;
-  innalzamento fino all'80% della garanzia prevista;
- “dematerializzazione” di tutte le pratiche che dovranno presentarsi solo “on line”;
-  maggiore trasparenza per le imprese che potranno conoscere il “vantaggio”, in termini di tasso di interesse applicato, importo del finanziamento concesso, conseguente all'intervento del fondo.


SEZIONE SPECIALE DEL FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEDICATA ALLE IMPRESE FEMMINILI
A queste ultime sono riservate modalità semplificate di accesso al fondo e condizioni vantaggiose per la concessione della garanzia. In particolare: possibilità di prenotare direttamente la garanzia; priorità di istruttoria e di delibera; esenzione dal versamento della commissione una tantum; copertura della garanzia fino all’80% sulla maggior parte delle operazioni garantite.

Per approfondimenti:
Ministero dello Sviluppo Economico
Brochure informativa Unioncamere nazionale

Sportelli unici - Sedi di Cuneo, Alba, Mondovì e Saluzzo

Note: 

SEDE DI CUNEO - Via E. Filiberto n. 3
tel. 0171 318.788-765
cccuneo@cn.camcom.it
 

UFFICIO DI ALBA - Piazza Prunotto n. 9/a
tel. 0173 292550
ccalba@cn.camcom.it
 
UFFICIO DI MONDOVÌ - Via Quadrone n. 1
tel. 0174 552022
ccmondovi@cn.camcom.it
 
UFFICIO DI SALUZZO - Via Fiume n. 9
tel. 0175 42084
ccsaluzzo@cn.camcom.it

Orario:
Mattino, dal lunedì al venerdì: 9.00-12.00
Pomeriggio, il martedì e il giovedì: 14.30-15.30

Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 17/11/2017 - 12:11

 
Sponsor della Cciaa di Cuneo: